LUNA PIENA - 10 maggio 2017

Sole in Toro - Luna in Scorpione

FiordiLoto

Il Fiore di Loto ha le sue radici nel fango,
sboccia di giorno e si chiude la notte.
In molte tradizioni spirituali, è considerato il simbolo della purezza e del risveglio delle qualità positive.

E questo fiore prezioso risplende dell’energia della Luna Piena di Maggio, il
Wesak, il giorno più sacro del calendario tibetano, nel quale si celebra la nascita, l’Illuminazione e il Paranirvana (passaggio) del Buddha Sakyamuni.

Infatti, il Sole nel segno del
Toro ci mette in contatto con la Bellezza della Vita, che si manifesta nella materia con infinite forme, rappresentate in tutto il loro splendore dal fior di loto.
Il Toro ci invita a godere di questa bellezza, a esprimere gratitudine per i doni che riceviamo e a dare forma nel quotidiano alle nostre qualità positive di Saggezza, Compassione e desiderio di aiutare gli altri.

Allo stesso tempo, la Luna è piena nel segno dello
Scorpione,
e ci connette al nostro 'fango', ricordandoci come la via dell'Illuminazione passi attraverso il contatto con la nostra parte più oscura, le emozioni conflittuali che generano sofferenza: Ignoranza, Attaccamento, Avversione.
Incontrare la nostra ombra richiede coraggio, gentilezza amorevole, accoglienza.
E nel riconoscerla e nel trasformarla, si apre la via verso l'Illuminazione.

In Astrologia, il segno del Toro è rappresentato da
Demetra o Cerere, la Dea della Fertilità, che incarna lo splendore della primavera.
E’ l'energia vitale che si manifesta e prende forma, è il nutrimento, il piacere dei sensi, il dare valore alle cose, il riconoscere i nostri talenti.

Lo
Scorpione è connesso a Plutone, Divinità del Mondo Sotterraneo, il custode del tesoro sepolto nelle profondità oscure della terra, che non mostra mai il suo volto agli esseri umani.
Incarna le forze dell’ombra, dell'inconscio, la distruzione che sola permette alla Vita di manifestarsi incessantemente.

Queste le energie incarnate dal Toro e dallo Scorpione che chiedono di essere riconosciute e integrate dentro di noi:
il dare valore al qui e ora, il fluire con fiducia nell’energia di Vita/Morte/Vita, lasciando andare ciò che ha finito il suo ciclo.

Se rimaniamo nell’ombra del Toro, l’attaccamento, non svilupperemo mai Saggezza, il vedere la realtà delle cose, così com'è: impermanenza e vacuità.
Se rimaniamo nell’ombra della Scorpione, cadiamo nella depressione, il blocco dell’energia vitale e creativa.


Vita/Morte, Luce/Ombra, Gioia/Sofferenza, ..., sono solo manifestazioni della stessa essenza.
La nostra mente duale le vive come antagoniste, ma il nostro cuore aperto ci permette di accogliere e fluire con l’infinita metamorfosi delle forme.

Incontrare e accogliere la nostra Ombra, il ‘fango’, ci permette di scoprire il tesoro: le emozioni conflittuali trasformate in Saggezza, Compassione e desiderio di aiutare gli altri.

Queste sono le qualità senza limiti che si manifestano negli Esseri Illuminati che ci mostrano la via.
Il Fiore di Loto che prende vita affondando le radici nel fango celebra
L'Illuminazione, la Nascita e il Paranirvana del Buddha
nell’energia della Luna piena Toro-Scorpione.

Ricordando con infinita nostalgia
Akong Tulku Rinpoche,
che ha incarnato tra noi le qualità del Buddha.
Possa tornare velocemente tra noi,
per continuare a guidarci sulla via dell’Illuminazione,
per il Beneficio di Tutti gli Esseri.

AkongRinpoche

________________________

LUNA Nuova in Toro

26 aprile 2017

Selene Calloni, “Discorso alla Luna”
da "Discorso con la Luna" di Selene Calloni

Sole e Luna si incontrano nel segno del Toro, segno di terra,
il più femminile dello Zodiaco. Infatti, il suo glifo rappresenta l’utero, il luogo che accoglie e dà forma all’energia vitale esplosa con l’Ariete.

Nei tre giorni della Luna Nuova entriamo in risonanza con la terra fertile che inizia a dare fiori e frutti.
Il segno del Toro prende forma nelle tre energie femminili per eccellenza: Demetra, Venere, Luna.


Demetra
(o Cerere) è la Grande Madre raffigurata come una matrona seduta, con in grembo le messi, simbolo della fertilità.
E' il materno legato al radicamento nella materia, al nutrimento, alla terra che dona la Vita attraverso il cibo.

Venere rappresenta il piacere dei sensi, l’immergersi nella natura, il godere di ogni istante, la gratitudine per la bellezza e la ricchezza del Creato, la gioia di vivere e di condividere.

La
Luna rappresenta il Femminile in ogni suo aspetto, ma nel segno del Toro amplifica la potenza del materno inteso come attaccamento alla vita, oralità, nutrimento.

In questa Luna Nuova Sole e Luna, principio maschile e femminile, ci invitano a entrare in contatto con la Vita
attraverso il corpo, il piacere, la natura, il cibo, il canto.

E’ l’incontro pieno e gioioso con la Vita in tutte le sue forme,
nel riconoscere il valore di ogni creatura e
nell’esprimere con gioia i nostri talenti.

E questa gratitudine per l’energia vitale che prende forma ci aiuterà a entrare in contatto con la prossima Luna Piena del 10 maggio,
quando il Sole nel Toro incontrerà l’energia della Luna nel segno dello Scorpione:
Vita/Morte/Vita nell’incessante Danza del Creato.


L'invito di questa Luna Nuova è che solo cogliendo, gustando e assaporando la Vita in ogni sua manifestazione saremo in grado di lasciare andare senza rimpianti, al momento giusto, ciò che ha finito il suo ciclo vitale.

______________________

Tutto è la Sua Gioia

La terra è la sua Gioia, sua Gioia è il cielo,
lo splendore del Sole e della Luna.
Sua Gioia è l’inizio, il mezzo, la fine.
Sua Gioia vedere l’ombra e la luce.
Oceani e onde sono la sua Gioia.
Vita e Morte, unione e separazione sono giochi della sua Gioia.
Suoi giochi sono la luce, l’acqua, l’intero universo, la terra e il cielo.
Kabir “Canzoni dell’amore infinito”
______________________