LUNA PIENA - Gennaio

Sole in Capricorno - Luna in Cancro


11255094_1063229763711066_1846408796187948307_n

"Amo il pezzo di terra che tu sei,
perché delle praterie planetarie
altra stella non ho.
Tu ripeti la moltiplicazione dell'universo".

da "Cento sonetti d'amore" di Pablo Neruda
(ed. Passigli)


La Luna Piena nel segno del
Capricorno si forma nel mese più freddo dell’anno, quando la terra, gelata in superficie, raggiunge il suo massimo calore in profondità. In questo calore il seme è accolto e protetto, in attesa del movimento verso la nascita che inizierà con i primi tepori di febbraio.

La Luna è piena nel segno lunare del
Cancro e ci connette quindi all’energia di inizio estate, il tempo della fecondazione, della fertilità e dei primi raccolti.

Capricorno e Cancro hanno in comune il bisogno di protezione.
Per il Cancro, è il guscio con il quale proteggiamo la nostra parte più sensibile, le emozioni.
Per il Capricorno è la corazza con la quale proteggiamo i nostri obiettivi, personali e sociali, e la determinazione con la quale li portiamo avanti.
I due segni, infatti, ci connettono all’energia della Madre (la Luna, il Cancro) e del Padre (Saturno, il Capricorno).

Con la Luna Piena Capricorno-Cancro incontriamo quindi l’archetipo del Padre (responsabilità, realizzazione, determinazione e coraggio nel perseguire i propri obiettivi) e l’archetipo della Madre (ascolto, accoglienza, nutrimento, cura, morbidezza).
Osservando il segno e la divinità connessa al Fondo Cielo, scopriamo come abbiamo sperimentato le radici familiari e karmiche, come ci radichiamo nel passato.
Osservando il segno e la divinità connessa al Medio Cielo, scopriamo la via per ‘mettere al mondo’ il bambino, la bambina che è in noi, realizzando il nostro cammino nel mondo.

Infatti, la
Luna rappresenta il Tempo come memoria, nostalgia, radici, come abbiamo vissuto la matrice familiare e trans-generazionale.
Saturno è il Tempo come karma, cioè azione, lezione da assimilare, limite da superare, impegno, realizzazione nel mondo, assunzione di responsabilità.

Integrare le due energie, come ci chiede questa Luna piena di gennaio, significa riconoscere il nostro passato familiare e karmico e le risorse trasmesse dalla nostra famiglia per trovare la nostra strada nel mondo, rispettando i nostri bisogni emotivi.

E’ il momento, quindi, per fermarci e riconoscere cosa blocca il nostro cammino, e scoprire quali sono i doni ereditati dal passato, per usarli come risorsa per la nostra vita.

La Dea femminile che dà forma a questa energia è la vergine
Pallade Atena, invincibile guerriera saggia, leale e giusta, protettrice delle arti e dell’agricoltura.

Seguire la sua ispirazione significa rispettare e dare voce al Padre e alla Madre: il principio di responsabilità e realizzazione nel mondo può trovare nutrimento e forza nel rispetto dei bisogni, delle emozioni, delle qualità di ascolto, cura e nutrimento.

E questo significa andare verso una
società ‘mutuale’, che si fonda su un diverso rapporto tra maschile e femminile in noi, e quindi nelle relazioni personali e sociali:
un rapporto fondato sul rispetto, l’ascolto, la valorizzazione della diversità, la responsabilità e la solidarietà.

A questo riguardo, Vi consiglio un libro stimolante “Il Calice e la Spada” di R. Eisler, ed Frassinelli.


Stella
"La qualità della nostra vita dipende
dalla qualità dei semi che riposano
nelle profondità della nostra coscienza
".
Thich Nhat Han

* * * * * * * *

LUNA NUOVA in Capricorno - 29 dicembre 2016

La Luna Nuova in Capricorno ci riconnette profondamente al silenzio, all’interiorità, all’ascolto, e porta alla massima espansione la vibrazione iniziata con l’Equinozio d’Autunno.

Nel mese più freddo dell’Anno, almeno un tempo era così…,
la Terra, gelata in superficie, raggiunge il suo massimo calore
in profondità.
In questo calore il seme è accolto e protetto, in attesa del movimento verso la nascita che inizierà con i primi tepori di febbraio.

La Dea femminile che incarna questa energia è la vergine
Pallade Atena, invincibile guerriera saggia, leale e giusta, protettrice delle arti e dell’agricoltura.
E proprio oggi Pallade entra nel segno dei
Pesci, incarnando così la Guerriera Compassionevole,
che con coraggio porta nel mondo l'energia di Saggezza e Compassione verso se stessa e gli altri esseri.

Inoltre, la
Venere in Aquario in questi giorni ci invita a dare energia solo a relazioni nelle quali emerga il rispetto per la nostra verità e la condivisione profonda di intenti.

E’ il momento del rigore e dell'essenzialità in natura, quando gli animali sono in letargo e tutto tace.
L’energia è rivolta verso l’interno, in una concentrazione che prelude al prossimo risveglio.
Le qualità del
Capricorno sono, infatti, la pazienza, la determinazione, l’autonomia, la responsabilità verso se stessi e gli altri.

Saturno, Maestro del Tempo e del Karma, ci accompagna in questo momento dell’Anno.
Tra le molte simbologie connesse a questa divinità, la più potente è quella legata al processo alchemico.

Saturno, infatti, rappresenta il
piombo che si trasforma in oro,
così come, attraverso il fuoco della sofferenza, la nostra essenza
si trasmuta in Verità e Condivisione (Aquario) e in
Saggezza e Compassione (Pesci).

Saturno, il Vecchio Saggio, in questo momento è nel segno del Sagittario, e ci dona la visione e la fiducia nel processo di trasmutazione alchemica che si rinnova incessantemente in noi, e intorno a noi.

In questo processo di trasformazione ci accompagna anche Plutone, Divinità del Mondo Sotterraneo, che in questi anni sta lentamente attraversando il segno del Capricorno, dandoci l’opportunità di scoprire
il tesoro, i talenti nascosti, oltre le antiche paure e i condizionamenti familiari e karmici.

E’ il momento per fermarci e riconoscere cosa blocca il nostro cammino, e scoprire quali sono i doni ereditati dal passato.

Con la Luna Piena Capricorno-Cancro, che si formerà il prossimo
12 gennaio, incontreremo infatti il Padre e la Madre,
le radici familiari e karmiche e
la via per ‘mettere al mondo’ il bambino,
la bambina che è in noi.