LUNA PIENA dell'11 febbraio 2017

Sole in Aquario - Luna in Leone

Stella di fuoco
"La nostra paura più profonda
non è quella di essere inadeguati.
La nostra paura più profonda è di quella
di essere potenti oltre ogni limite.
 E’ la nostra Luce,
non la nostra ombra, a spaventarci di più"
Marianne Williamson


La Luna è piena in Leone, il segno del Sole.
Possiamo dire che finalmente l'energia femminile brilla di luce propria:
è stimolata a creare, a splendere, ad affermarsi con fiducia, senza cercare il riconoscimento esterno.

Nel nostro cammino attraverso lo Zodiaco abbiamo incontrato le
Divinità del femminile.
Cerere
, che dona nutrimento nel ritmo naturale di Vita-Morte-Vita
(Toro-Scorpione).
Vesta, la Vergine ‘una in sé stessa’ (Vergine-Pesci).
Pallade, la Guerriera saggia (Capricorno-Cancro).

Ora finalmente, queste divinità femminili sono riscoperte e riconosciute nella loro potenza.
Infatti, sono riapparse in Astrologia sotto forma di asteroidi, corpi celesti nati dell’esplosione di un pianeta più grande che esisteva tra Marte e Giove, forse a seguito dell’impatto con un altro corpo celeste entrato nel nostro sistema solare.

E questa esplosione, e la frammentazione che ne è seguita, risuona della fine violenta della
società mutuale, pacifica, egualitaria ed estremamente evoluta da un punto di vista spirituale, sociale, materiale, culturale, che è esistita in Europa nel periodo neolitico.
La recente archeologia ha trovato tracce consistenti e diffuse (cfr. studi di Gimbutas e altri) di questa società che è stata saccheggiata e infine distrutta da tribù guerriere e nomadi che provenivano da est.
In questa società mutuale, presente in varie zone dell’Europa, la
Grande Madre era venerata e incarnava in sé l’energia femminile e quella maschile, dava la Vita, la nutriva e l’accompagnava nella Morte, fino alla prossima rinascita.

Queste divinità sono tutte parti della Grande Madre che riconosce valore e dignità a ogni forma che si manifesta sulla Terra, intesa come un unico grande organismo dalle infinite forme che pulsano della stessa energia, che vivono nell’interconnessione e nel rispetto della proprio unicità.

E questa è ora la grande sfida, esaltante ed estrema, che l’
Età dell’Aquario ci sta ponendo: andare oltre la dualità di maschile e femminile, di luce e ombra, di giorno e notte, integrando in noi l’energia yin e yang.

Andare oltre il patriarcato, oltre il dominio del maschile sul femminile, dentro e intorno a noi, significa essere di nuovo in connessione con la Vita, con la Grande Madre che continua a vivere, a respirare, a pulsare attraverso ogni essere che prende forma sulla Terra.

Significa incarnare la Saggezza, la Compassione, la Gentilezza, la capacità di ascoltare e accogliere, di confrontarci e trasformarci consapevolmente a ogni incontro, scoprendo le infinite parti di noi che ancora sono nascoste.

Questo ci racconta questa Luna Piena:
Luna, il femminile, in Leone – Sole, il maschile, in Aquario.
Avere il coraggio di incontrare la nostra Luce e la nostra Verità, la nostra creatività, i nostri talenti e le nostre qualità.

Questa è ora la grande sfida che si pone a noi donne:
Avere il coraggio di brillare, ‘perché il nostro giocare in piccolo non serve a nessuno’.
E avere il coraggio di condividere questa Luce e Bellezza con le altre donne, con gli uomini e con tutti gli Esseri.

Siamo quasi alla fine del cammino dello Zodiaco, la Ruota della Vita.
L’essere che è uscito dal Grande Oceano della simbiosi con il materno, affermando l’energia della Vita con l’Ariete, ha percorso il cammino iniziatico attraverso le energie dello Zodiaco ed è infine giunto all’Aquario.

E’ finalmente un essere completo, che si è forgiato attraverso infinite sfide, gioie e realizzazioni, perdite e scoperte, interiori e nel mondo.
Ora è un essere Saggio che può essere parte creativa e luminosa della comunità che abita la Terra nelle sua infinità varietà.

Come ricorda
Mingyur Rinpoche, Maestro della tradizione buddhista:
“… l’Universo è una
rete infinita creata per volontà del Dio Indra.
A ogni connessione di questa rete infinita c’è un
gioiello, magnificamente risplendente nelle sue infinite sfaccettature, ognuna delle sue sfaccettature riflette le infinite sfaccettature di tutti gli altri gioielli.
La rete, i gioielli e le sfaccettature di ogni gioiello sono senza limiti, quindi anche i riflessi sono infiniti.
Nel momento in cui un gioiello che fa parte di questa rete infinita cambia in qualsiasi modo, tutti gli altri gioielli della rete cambiano”.
(da "The joy of living, pp.174-175, Harmony books ed., mia traduz.)

Ogni essere è un gioiello prezioso, pieno di luce, che risuona in armonia con tutti gli altri esseri.
Dare al nostro essere la possibilità di brillare in connessione con tutti gli altri esseri è l’invito della Luna Piena di febbraio.
Il Sole in Aquario è il rispetto per la Verità e l’unicità di ogni essere,
la Luna in Leone è il coraggio di contattare la nostra Luce per condividerla.
E’ la folgorante Rete di Indra.

11255094_1063229763711066_1846408796187948307_n

E ora questo essere è pronto ad affrontare l’energia finale,
l'energia dei Pesci, l’energia della dissoluzione.
L’Io ha appreso la lezione ed è pronto a lasciarsi andare, a trascendere i propri limiti e a dissolversi del Grande Oceano,
nella Grande Madre da cui tutto sorge, a cui tutto torna…

______________
"La nostra paura più profonda non è quella di essere inadeguati.
 
La nostra paura più profonda è di quella di essere potenti oltre ogni limite.
 E’ la nostra Luce, non la nostra ombra a spaventarci di più.  
Ci domandiamo
"chi sono io per essere brillante, pieno di talento, meraviglioso?"   In realtà chi sei tu per non esserlo?  Sei Figlio di Dio.
Il nostro giocare in piccolo non serve il mondo.
Non c'è nulla di illuminato nello sminuire se stessi affinché gli altri non si sentano insicuri intorno a noi.
Siamo tutti nati per risplendere, come fanno i bambini.
Siamo nati per rendere manifesta la Gloria di Dio che è dentro di noi.
Non è solo in alcuni di noi…. è in ognuno di noi.
E quando permettiamo alla nostra Luce di risplendere, senza rendercene conto, diamo agli altri la possibilità di fare lo stesso.
E quando ci liberiamo delle nostre paure,
la nostra presenza spontaneamente libera gli altri".

Marianne Williamson  (citata da Nelson Mandela)
______________
LUNA NUOVA in Aquario - 28 gennaio 2017

CieeloStelle

Le stelle brillando di luce smeraldina
si disposero seguendo la forma del suo corpo…

Con il segno dell’Aquario, la Danza dello Zodiaco sta andando verso il suo compimento, per quest’anno.
Il simbolo che rappresenta il penultimo segno è il
Portatore d’Acqua: uomo o donna che sia, sotto un Cielo di Stelle versa sulla Terra Acqua di Vita, la Saggezza del Cielo che rende fertile la Terra.

La divinità che incarna l’energia del segno è
Urano,
dal greco
Ouranos, Cielo Splendente di Stelle.

Urano rappresenta la Mente Divina, il Regno degli Archetipi, che si rivela attraverso le intuizioni, il lampo che risveglia, che apre la visione e cambia radicalmente il corso degli eventi, in noi e intorno a noi.

Urano è il primo pianeta scoperto con il telescopio nel 1781, epoca di Rivoluzioni sociali, culturali e materiali.
La sua scoperta mette in dubbio per la prima volta i confini conosciuti del sistema solare, fino ad allora custoditi da Saturno, il Guardiano della Soglia, custode della tradizione, della regola, della struttura, della cristallizzazione delle forme.

Urano, con la sua traiettoria eccentrica rispetto agli altri pianeti, sovverte e allarga i confini del mondo conosciuto, proiettando l’umanità verso l’ignoto.

Non dimentichiamo che
Chirone, il pianeta della ferita trans-generazionale e della guarigione, è il punto di passaggio tra Saturno, la struttura, e Urano, il nuovo che emerge anche attraverso lo svelamento della storia familiare e karmica.

L’
Astrologia, Saggezza degli Astri donata dal Cielo, è la Sapienza uraniana versata sulla Terra per orientare il cammino degli Esseri umani.
E’ la saggezza che dona la Visione, la Consapevolezza delle nostre radici, l’energia per riconoscere la nostra verità e perseguirla con coraggio.

L’Astrologia è il luogo in cui Cielo e Terra si incontrano e si rispecchiano attraverso i simboli.
Il tema natale va colto nei singoli aspetti (segni, case, pianeti, aspetti, ecc.), ma il senso profondo sorge solo con l’intuizione che unifica e dà vita alla visione.

Nel cammino iniziatico attraverso i simboli dello Zodiaco, ognuno di noi può scoprire e vivere consapevolmente la propria verità e unicità.
In questo modo possiamo partecipare a una comunità di esseri riconosciuti nella loro dignità, unicità e verità; esseri che condividono il rispetto per loro stessi e per gli altri.

Si tratta di far rivivere quella
società mutuale di cui parlavamo nella Luna Piena di gennaio: l’integrazione di Capricorno e Cancro dentro di noi prende forma ora, a livello sociale e relazionale, nell’Aquario.
http://www.cielo-terra.it/LUNA/LUNA/Capricorno.html

La saggezza insita nel segno dell’Aquario rispecchia questa qualità: Urano mostra all’Essere umano, che ha attraversato le esperienze archetipiche dello Zodiaco, un nuovo modo di essere, nuovi progetti di vita comunitaria, nuove modalità di co-esistenza.

È l’
Età dell’Aquario che prende forma attraverso connessioni nuove, nella ricerca di una famiglia elettiva, creata da esseri che vibrano della stessa frequenza, grazie alla consapevolezza del proprio passato familiare e karmico, e al coraggio di vivere i propri talenti.

Infatti, ciò che sveliamo del nostro passato ci libera davvero e ci permette di
scegliere relazioni fondate sulla verità e sul rispetto verso noi stessi, verso la comunità alla quale apparteniamo e verso la Grande Madre che accoglie tutti gli Esseri viventi.

E questo porterà a vera guarigione, per noi e per il pianeta, guarigione sostenuta in questi anni da Chirone e Nettuno nel segno dei Pesci, come vedremo il prossimo mese.

Con la Luna Piena dell’11 febbraio, incontreremo il Sole in Aquario e la Luna in Leone: come integrare l’energia rivoluzionaria ed eccentrica di Urano con la potenza creatrice del Sole.

E' il tempo di ricordare Nut, la Grande Madre,
da cui tutto sorge e a cui tutto torna,
la Dea dell’Egitto che genera il Cielo di Stelle, la Terra
e tutti gli esseri senzienti che la abitano.

Nut-Cielo Stelle