Yushu, Tibet _ 14 aprile 2010

ROKPA Italia onlus -
www.rokpa.org

Dedico questo spazio
ai bambini, alle donne e ai nomadi di Yushu,
città tibetana spazzata via
dal terremoto del 14 aprile 2010

con un tragico bilancio: più di 6.000 morti, 12.000 feriti,
il 90% degli edifici crollati, 100.000 senzatetto.

Possa la loro vita riprendere,
oltre il dolore e la distruzione.
Possa la nostra generosità riportare
il sorriso sui loro volti.

Ricordo così quei bambini, quelle donne,
quei luoghi ora ridotti in macerie.

E ricordo
Akong Tulku Rinpoche,
che ha lasciato la sua preziosa vita a Chengdu,
l'8 ottobre 2013, mentre portava i fondi ROKPA
alla popolazione dell'Altipiano Tibetano.

Anna Gallo,
con gratitudine e nostalgia


Akong Tulku Rinpoche (1940-2013), medico tibetano
fondatore di ROKPA nel 1980.
Rinpoche

Tulku 2007ok
Akong Tulku Rinpoche (1940-2013) e Lea Wyler
con Anna Gallo - luglio 2007, Tempio del Tulku College (Yushu, Tibet)


Yushu / Tibet orientale _ luglio 2007
Foto scattate durante il viaggio a Yushu
con i Medici italiani di ROKPA Italia onlus.


Orfanotrofio ROKPA a Yushu ospitava 200 bambini,
prima del terremoto dell'aprile 2010.
Si sono salvati tutti, quasi per miracolo, mentre la scuola crollava.
Ma sono rimasti senza casa, come migliaia di altri bambini.
Li ricordo così...

Orfanotrofio

Salapranzo:laboratori

Cortile

lavavetri

Demolavavetri

Classe

Ridereclasse

A tavola Yushu

Anna Yushu

Sorridenti

Buffa

Buffi



CLINICA
Clinica

Nomadi, che vivono in condizioni difficilissime
in zone isolate intorno a Yushu, attendono di essere
visitati gratuitamente dai medici italiani.

Donna cappello

Mammabimbo

Mamma tibetana

Vecchia

Mamme attesa

In attesa

Sorriso


Dintorni di Yushu
DintorniYushu3

Bandiere sul monte


© 2010 ROKPA Italia onlus